Clinica per il sociale

Le iniziative per il sociale dell’ICP nascono, storicamente, in una situazione di crisi che vede un’ampia fascia di popolazione in uno stato di forte precarietà economica. Molte persone oggi non possono né accedere a servizi di psicoterapia pubblici – spesso depauperati e sottorganico - né permettersi di pagare un terapeuta privato alle tariffe correnti. Chi, del resto, opera in contesti d’aiuto non può prescindere da una tensione etica, politica e sociale che vada nella direzione di alleviare il disagio di chi soffre, senza essere economicamente discriminante. Per queste ragioni, negli ultimi anni abbiamo messo in atto alcune iniziative che vanno in questa direzione: rendere possibile un ascolto professionale anche per coloro che, per vari motivi, non hanno le risorse monetarie per permetterselo.

 

Il Centro di Psicoterapia Costruttivista (CPC) è un centro in cui prestano la loro opera pro-bono psicoterapeuti e allievi del terzo e quarto anno della scuola sotto supervisione e si rivolge a persone in difficoltà economica.

Il CPC è nato nel 2008 con l'idea di completare l'assetto della Scuola, offrendo ai nostri specializzandi - al di là del tirocinio curricolare - la possibilità di svolgere attività clinica qualificata in un ambiente che tuteli sia loro che i loro pazienti.

Nello specifico, il CPC - coordinato dalla Dott.ssa Maria Giulia Panetta - è una struttura in cui sono erogate prestazioni in psicologia clinica e psicoterapia, e viene svolta attività di ricerca in questi stessi settori. Ad operarvi, come da premessa, sono psicoterapeuti e specializzandi (allievi del 3° e 4° anno) della nostra Scuola già iscritti all'Ordine, sotto supervisione.

Il CPC prevede, quale prima e fondamentale iniziativa, che le persone per cui sia indicato un sostegno psicologico o un percorso terapeutico, ma che non riescano sostenerne le spese, possano accedere al servizio con un contributo in ogni caso non superiore ai dieci euro per incontro.

L'attività del Centro ha sede presso l'Institute of Constructivist Psychology in via Martiri della Libertà, 13 a Padova.

E' attiva una segreteria telefonica che risponde al numero 049 657712 e il giovedì dalle 16.00 alle 18.00 si può parlare direttamente con un operatore.

Il Progetto Salviamo Otello, organizzato in collaborazione con la Fondazione Foresta, prevede di attivare gruppi di supporto per uomini i quali agiscono la propria rabbia usando violenza fisica e/o psicologica nelle loro relazioni intime. Approfondisci

Il Centro di Psicoterapia Costruttivista dell’ICP avvia il servizio “Emergenza Covid-19: Progetto nel Progetto”.

Un servizio di supporto psicologico attraverso colloqui esclusivamente in modalità di videochiamata (Skype, Zoom, etc.) rivolto a tutti coloro che a causa dell’emergenza COVID-19 si trovano in uno stato di forte precarietà economica e con la necessità di intraprendere un percorso di psicoterapia.
Nel Centro operano pro bono psicoterapeuti e specializzandi in psicoterapia sotto supervisione dei Didatti e co-Didatti della Scuola di Psicoterapia Costruttivista dell’ICP.
All’utente viene richiesto un contributo al Progetto che va da 1 a 10 euro ad incontro.
Il servizio rimarrà attivo fino al 31 dicembre 2020, mentre le terapie già in corso proseguiranno senza vincoli temporali.

Per accedere al Servizio è necessario inviare una richiesta a [email protected] specificando il proprio nome e cognome e numero telefonico.